Apertura cancello con Arduino e Raspberry pi dopo 10 anni un nuovo progetto !

Salve a tutti , dopo niente meno che 10 anni ! Torno a scrivere su questo sito , ma non per finire i progetti passati :/ ma per parlare di un nuovo progetto 🙂
questa volta vorrei realizzare un apri cancello elettrico con frequenza a 433Mhz , si esatto proprio un classico meccanismo di apertura cancelli ma noi useremo solo elettronica open source ed open hardware.
Naturalmente accetto consigli e suggerimenti , non esitate a scrivermi ….

Ecco grossomodo i passi che credo di seguire :

a) realizzare una connessione a 433 fra due schede Arduino uno utilizzando le opportune schede di espansione (trasmissione e ricezione sulla frequenza di 433Mhz). (realizzato scrittura articolo in corso )

link : http://www.telodiceunfesso.it/2018/10/25/a-realizzare-una-connessione-a-433-fra-due-schede-arduino/

b)Far si di poter usare i classici telecomandi copia codice per il nostro progetto ,in modo da ricevere e copiare un codice diverso per ogni telecomando e poter usare questi per aprire e chiudere il cancello. (non realizzato )

c)aggiungere un motore passo passo (o altro ?) per l’apertura e la chiusura del cancello.(non realizzato )

d)aggiungere sensori di inizio e fine corsa (non realizzato )

e)aggiungere fotocellule in modo da bloccare il cancello se vi è un ostacolo nelle vicinanze Es persona nelle prossimità del cancello o macchina che stà entrando .(non realizzato )

f) aggiungere per ulteriore sicurezza anche modulo infrarosso in modo che anche altre zone siano coperte Es presenza di un bambino nella parte posteriore del cancello.(non realizzato )

g)aggiungere un lampeggiante con segnale rumoroso che funzionerà durante l’apertura e la chiusura del cancello.(non realizzato )

h)integrare un sistema che permetta di controllare online lo stato del cancello o di aprirlo da remoto.(non realizzato )

i)aspetti legali : ho letto di sfuggita che un cancello con apertura elettrica va legalmente bene anche se non è un prodotto standardizzato e certificato a patto che dopo montato sia sottoposto ad opportuni test da personale qualificato (perito tecnico ? ) aspetto da approfondire.(non realizzato )

Lascia un commento