eolico , cosa costruire ?

eolico cosa costruire !!!.

mi sono diretto con decisione verso i generatori ad asse verticale

questo per vari motivi,

primo fra tutti perché i generatori eolici ad asse verticale reggo

anche grandi velocità di vento

eolico cosa costruire !!!.

mi sono diretto con decisione verso i generatori ad asse verticale

questo per vari motivi,

primo fra tutti perché i generatori eolici ad asse verticale reggo

anche grandi velocità di vento

mentre quelli ad asse orizzontale(i tradizionalmente quelli ad elica

per intenderci)quando

il vento è particolarmente forte , vanno spenti , cioè le pale devo

essere posizionate a mo di banderuola.

abitando in una zona soggetta a forti tempeste di vento……………..

in secondo luogo , sto cercando un progetto facile da realizzare ,

non avendo grandi doti di costruttore , il mio progetto dovrà essere

il più semplice possibile.

.

ora fra i generatori ad asse verticale vi sono due grandi categorie di cui parlare .

i generatori con parti in movimento(ad ante battenti) , e quelli fissi.


quelli ad ante battenti sono molto promettenti ma le parti in movimento

devono essere fatte con particolare cura perché sorgette ad usura.

inoltre sono più difficili da costruire rispetto a quelli fissi.


volendo privilegiare a tutti i costi la semplicista , la scelta più logica

e il savonius

 

 

                 

ho scelto il savonius perché puntando sulla semplicità appare quasi

come una scelta obbligata.

( lo Si può costruire anche usando un semplice bidone)

i suoi punti di forza sono ;

1) semplicità costruttiva.

2)inizia a girare anche a con vento molto debole

3)sopporta anche tempeste molto forti di vento , perché oltre una

certa velocità si auto limita,

quindi non ha bisogno di essere fermato o spento in qualche modo per

non subbiare danni, come invece i classici generatori a pale ad asse

orizzontale

4)è indipendente dalla direzione del vento.

i suoi punti sfavorevoli sono

1)scarsa efficienza , non supera mai il 25% contro un rendimento , per esempio

del 40% / 45% dei classici rotori ad elica

….

cosa dire sullo scarso rendimento ? beh la prima considerazione ,

e che a noi non ci interessa tanto il rendimento

quando la sua economicità e possibilità di realizzarlo , a parità

di investimento quanta energia si riesce a ricavare?

L’energia ricavata per metro cubo di vento è più un discorso interessante

fra scienziati.

 

nota dovuta sul rendimento e che esiste un tipo di savonius, come in figura , detto Twisted

 

questa configurazione permette un certo incremento di prestazioni,ma anche qui

 

metto al primo posto la semplicità , e mi concentrerò sul savonius tradizionale.

.

ma il nostro piccolo savonius ha anche un asso nella manica per quanto

riguarda l’efficienza.

tutti i generatori ad asse verticale si basano su 2 fasi , una passi

va ed una atti .

nella fase passiva il generatore gira contro vento , ed in questa

fase bisogna opporre minore resistenza possibile

mentre nella fase attiva , il generatore gira nella stessa direzione

del vento e deve opporre la maggiore resistenza possibile

per "catturare” quanta più energia.

ebbene basta porre un paravento sulla parte passiva ed ecco che l’efficienza

sale e di molto,

anche se non so quantificarlo sing… la fisica.

 

anche se cosi facendo il rotore non sarà più indipendente dalla direzione del vento

perché il paravento dovrà essere posizionato in base alla sua direzione.

.

.

quindi eccomi ad esporvi il mio progetto di costruzione .

 

1)due basi in legno per regger le sezioni dei tubi.

 

2)un tubo bidone o altro materiale cilindrico da tagliare a metà in

 

verticale

 

3)cuscinetti a sfera per far rotare il tutto

 

4)trasmissione (per trasmettere il movimento dal rotore al’ alternatore)

 

5)alternatore

e fin qui ci siamo tutto chiaro .

ma c’è un grande problema , che personalmente non so bene come risolvere,

6)IL BILANCIAMENTO.

inevitabilmente una volta costruito il rotore , a causa di qualche

errore anche millimetrico

il rotore vibrerà soprattuto ad alte velocità , bisognerebbe bilanciarlo

con qualche

pezzo di piombo posizionato nel punto giusto.

ma come posso testare il rotore in modo da individuare il punto e

la quantità di piombo da posizionare.

ahimè su questa parte sono molto impreparato e dovrò cercare ancora

molto su internet,

naturalmente se qualche lettore occasionale sapesse qualcosa mi farebbe

un grande piacere se mi contattasse.

 

pian piano tratterò tutti i problemi trovati e le soluzioni trovate

 

 

3 pensieri riguardo “eolico , cosa costruire ?”

  1. cuscinetti per far rotare il tutto

    Se valutare anche  Levitazione magnetica….. www.frasiscattate.netsons.org Non ci sono spese di manutenzione, atrito, rumore; rimane solo la precisione del bilanciamento. Sto ricercando un sito inglese dove hanno già realizzato un mini eolico orizzontale con levitazione magnetica…. La mia è solo una "pulce nell’orecchio" e da quello che ho visto mi sembra realizzabile….

    Ora utilizzo un torrente e una ruota per avere luce ne fienile…. ma l’inverno e molto duro e l’acqua gela

    Quello che ho letto sul sito è semplice ma chiarissimo se tutti fossero dei "fessi" si pagherebbe meno in bollette

    Cerco energia dove non ho prese…… e i mie animali ne sarebbero felci

     

  2. aiuto !!

    Buongiorno, cerco aiuto: ho un alternatore Meccalte da 2,2 KVA , a 3000 giri dovrebbe darmi 220 Volt o 110 , ha due prese sul retro. Vorrei applicare, con le dovute demoltipliche , un generatore eolico Savonius. Poichè la variabilità del vento non mi darà certamente 220 V. a 50 Hertz, pensavo di utilizzarlo per una stufetta elettrica o comunque una resistenza. Vi chiedo : posso collegarlo direttamente alle spine elettriche di casa,o solo alla resistenza sopracitata, o serve stabilizzare corrente e Hertz ? se si, come ? Il progetto in sè, Vi sembra realizzabile? Grazie !!!